Ecoprint

L’eco print come molti sanno nasce dall’intuizione-sperimentazione di India Flint. Nel suo libro Eco colour Eco-Colour-by-India-Flint

si parla in modo esauriente di questa tecnica. Il concetto di base è semplice: prendo la foglia la metto a contatto con il tessuto, avvolgo il tutto attorno ad un’anima possibilmente di metallo o legno e metto in pentola. Dopo la cottura lascio riposare il rotolo (bundle) per giorni..mesi..anni…il tempo  e il contatto stretto sono i trucchi per la riuscita di questa tecnica. Sappiamo dalla tintura che il mordente ci aiuta nel legare il colore. India suggerisce l’anima di ferro o rame così come l’aggiunta di pezzi arrugginiti di ferro al bagno proprio per mordenzare il tessuto. A volte i tessuti animali sono trattati con aceto altre volte con allume oppure senza niente.I tessuti vegetali invece vengono immersi in bagni successivi di liscivia, albume, latte di soia, succhi anguria, kaki…Questa artista lavora spesso con l’eucalipto, pianta presente in più di 400 specie e ricchissima di tannino.Proprio la presenza del tannino aiuta molto nell’ottenere delle belle stampe, soprattutto perchè legandosi al ferro precipita dando un colore scuro,quasi nero. I tessuti che funzionano meglio sono quelli vecchi,lavati talmente tante volte da non avere più residui industriali che bloccano la penetrazione del colore.

La tecnica non prevede una regola generale, spesso una foglia raccolta in primavera non lascia colore e d invece in autunno regala bellissime sfumature, così come in altri casi è il contrario.Penso che la cosa migliore sia la sperimentazione per capire quali tessuti vanno meglio e quali piante raccogliere e in che periodo.

Programma del corso:

Breve introduzione per spiegare la tecnica: i vari tipi di mordenzatura, piante che “stampano”meglio, titpi di tessuti, visione dei campioni,bibliografia

Preparazione dei rotoli (due a testa per ogni tipo di tessuto, mordenzati diversamente per capire gli effetti dei mordenti)

Cottura e apertura dei rotoli.

Porto tutto il materiale, il corsista non deve portare niente se non guanti,grembiule, carta e penna e macchina fotografica

Il corso dura una giornata, con pausa pranzo.( Nel caso si volesse organizzare solo mezza giornata, si lavorerà con un solo tipo di tessuto.)

Ecco le foto!